:: Pretesti ::

:: Appunti su tecnologie, societÓ, comunicazione creativa :: home :: perche' pretesti :: archivio :: contattaci ::
[::..feed site..::]
atom
[::..categorie..::]
:: disservizi [>]
:: meditazione [>]
:: usability [>]
[::..link amici..::]
:: inform-arch [>]
:: trovabile [>]
:: idearium [>]
:: megachip [>]
:: indymedia [>]
:: ied com [>]
:: articolo 21 [>]
:: rekombinant [>]
:: blog mds [>]
:: resmini.net [>]
:: diodati.org [>]

:: 10.3.03 ::

Crea il tuo blog? Tiscali suscita le proteste della rete

Tiscali ha lanciato, poco meno di una settimana fa, un nuovo settore Blog. Come Ŕ lanciato nella home page di Tiscali? Citiamo testualmente: "Il nuovo modo di comunicare si chiama Tiscali Blog. Da oggi ti diamo l'occasione di scrivere e raccontare tutto ci˛ che ti passa per la testa, in modo semplice ed immediato. Fai sentire la tua voce! Crea il tuo blog!". Tutto farebbe pensare ad un servizio di blog come quello offerti da Blogger - il pi¨ diffuso software free per la creazione di blog personali, di recente acquistato da Google.
Ma inoltrandosi all'interno, qualcosa non quadra: "Finalmente hai la possibilitÓ di curare una tua personalissima rubrica. Con Tiscali Blog potrai tenere online un tuo diario di bordo semplice essenziale e veloce". Le sezioni interne si chiamano Blog Musica, Blog SocietÓ, Blog Spettacoli, Blog Sport, Blog Viaggi. In ognuna si pu˛ intervenire in un forum oppure scrivere un articolo in una sorta di message board. Ma scusate... dov'Ŕ il blog? Il diario di bordo personale, lo spazio dove tenere un rapporto continuo con i propri quattro lettori, il blocco note dove appuntare impressioni del momento, il luogo per condividere passioni e interessi? E' questa la definizione di blog a cui siamo abituati, Ŕ in questo senso che la comunitÓ di blogger di tutto il mondo intende se stessa.
Non a caso nel forum Ŕ giÓ comparso un messaggio, firmato "Luther Blissett", dal titolo "Si scrive blog, si legge forum". Con questa operazione, Tiscali sembra voler conquistare un'area di mercato che fa notizia, che Ŕ diventata di moda, dimostrando per˛ di non conoscerne il vero senso oppure, peggio, di volerla sfruttare snaturandola.


:: sandra 3/10/2003 04:47:00 PM :: permalink
...

Pretesti 2002-2008. Tutti i testi di questo blog sono rilasciati sotto Creative Commons License
Registrazione Tribunale Civile di Roma n. 398 del 12/07/2002
This page is powered by Blogger. Isn't yours?